Comune di Passignano sul Trasimeno

by umbria citta on

Antico borgo di pescatori etrusco-romano, arroccato su di un roccione costoso ed ancora oggi protetto dai resti delle antiche mura. Ha sempre avuto una grande importanza perché è situato su passaggio obbligato fra Umbria e Toscana. Per questa sua posizione subisce negli anni saccheggi, assalti e distruzioni. Nel 217 a.C. il paese diviene utile ad Annibale per sbarrare la strada alle truppe del console Caio Flaminio, in ritirata dopo la sconfitta nella battaglia del Trasimeno. Assoggettato a Perugia viene più volte devastato nelle lotte tra Perugia, Arezzo e Firenze. Cinto da mura passa alla signoria dei Baglioni (1520) e successivamente nel 1643 al Granduca di Toscana. Nel 1904, grazie all’impegno del dottor Grifi, viene costruita la prima società di navigazione del Trasimeno che comincia ad assicurare i collegamenti con gli altri paesi del lago e le isole. Di grande importanza turistica, il Trasimeno è per estensione il più grande lago dell’Italia peninsulare avendo una superficie di 124 chilometri quadrati. In esso sono comprese tre piccole isole che insieme non raggiungono la superficie di un chilometro quadrato.

Frazioni e Località: Castel Rigone, Col Piccione, Oliveto, Pischiello, San Donato, San Vito, Trecine.

Written by: umbria citta